Vai al contenuto

Pillole sulla Propaganda

Sommario

Dramatica intende la Propaganda come una tecnica di storyforming/storytelling usata per fare colpo su un pubblico in diversi modi, spesso usata per suscitare riflessioni o azioni.

Pillole sulla Propaganda

La Propaganda è uno strumento tanto efficace quanto pericoloso. La sua funzione nelle Storie è quella di avere un impatto sulpubblico anche molto tempo dopo che questo ha conosciuto la Storia. Attraverso l'uso della Propaganda, l'autore può portare il pubblico a pensare in una determinata maniera, pensare ad alcune cose specifiche, comportarsi in certi modi o compiere determinate azioni. La Propaganda può essere usata sia in maniera costruttiva che distruttiva e non contiene una moralità intrinseca. Qualsiasi moralità coinvolta deriva dalla mente dell'autore e da quella del suo pubblico.

Quando una Storia ha dei "pezzi mancanti", questi avranno un terribile effetto sull'impatto propagandistico della Storia. Se lasci troppe informazioni al di fuori della Storia, il pubblico potrebbe poi non fare lo sforzo del "riempire i vuoti" da solo. In questo caso la Storia verrebbe interpretata dal pubblico come priva di significato. Nel caso in cui, invece, si decidesse di lasciare fuori dalla Storia dei pezzi specifici dello Storyform, il pubblico potrebbe incoscentemente riempire questi buchi con degli aspetti della loro esperienza personale. In questo modo, la Storia passa da un Argomento fatto dall'autore per il pubblico a un Argomento fatto dall'autore e dal pubblico. In questo modo, il pubblico inizia a condividere il punto di vista dell'autore e inizia a propagare la Storia, facendo dunque Propaganda.

Dato che la Propaganda di una Storia è basata sulla relazione tra pubblico ed autore, andiamo a vedere meglio questi due aspetti.

Collegamenti

Fonti


  1. Phillips M.A., Huntley C. (2001). Dramatica, A New Theory of Story. (Screenplay Systems Incorporated). Dramatica and the Creative Writer