Vai al contenuto

Selezionare Storypoint nella Trama

Sommario

Ci sono 2 tipi di Storypoint nella Trama: Storypoint Statici e Storypoint Progressivi.

Storypoint Statici e Storypoint Progressivi

  1. Storypoint Statici: si tratta di Elementi Dramatici come ad esempio Obiettivo, Requisiti, Conseguenze e Preoccupazioni.
  2. Obiettivo: per le Storie scritte nella nostra cultura, l'Obiettivo di una Storia si trova di solito nella Prospettiva Complessiva, ma può trovarsi anche nelle altre tre. Nello scegliere un Obiettivo, è molto importante sapere prima cosa può suscitare quell'Obiettivo al nostro pubblico, e anche che tipo di controllo su di esso possiamo esercitare in base a dove posizioniamo l'Obiettivo. Il pubblico vede l'Obiettivo della Storia come la parte centrale di essa, quindi la scelta della Prospettiva nella quale esso verrà enfatizzato sarà rilevante.
  3. Requisiti: sono gli step o le circostanze essenziali necessarie al raggiungimento dell'Obiettivo.
  4. Conseguenze: dipendono anch'esse dall'Obiettivo, ma anche gli altri Storypoint possono cambiare la natura della loro dipendenza. Le Consequenze possono essere espresse come ciò che accadrebbe se l'Obiettivo non venisse raggiunto, è fondamentale selezionare il Tipo che riflette al meglio la Storia.
  5. Preoccupazioni: segnalano una Conseguenza imminente. Ci sono delle relazioni tra le Preoccupazioni e le Conseguenze che sono così radicate nella nostra cultura da farcele immaginare come naturali. In realtà, però, le relazioni tra Preoccupazioni e Conseguenze sono flessibili esattamente quanto quelle tra Requisiti ed Obiettivo.

  6. Storypoint Progressivi: hanno a che fare con l'ordine in cui i Tipi di Prospettive diventano Atti.

  7. Dividendi: i Dividendi sono i Benefici accumulati lungo il cammino verso l'Obiettivo. Sono il primo Storypoint Progressivo e li vediamo usati spesso nello Storytelling. Dato che un autore potrebbe enfatizzare qualsiasi elemento della Storia a proprio piacimento, i Dividendi potrebbero acquisire un significato che va oltre al loro naturale peso strutturale.
  8. Costi: hanno la funzione di Dividendi negativi, sono gli effetti negativi del percorso per raggiungere l'Obiettivo. Guardando ai Requisiti di una Storia ci si può fare un'idea di quelli che saranno i Costi.
  9. Prerequisiti: determinano ciò che serve all'interno di una Storia per trovare i Requisiti. Infatti, quando utilizziamo i Prerequisiti nella nostra Storia, dobbiamo avere chiaro in mente che essi verranno utilizzati come mezzi essenziali per raggiungere i Requisiti. Dunque, il Tipo dei Prerequisiti è molto più influenzabile dal Tipo dei Requisiti piuttosto che dal Tipo dell'Obiettivo.
  10. Precondizioni: sono step non essenziali che si agganciano allo sforzo per raggiungere l'Obiettivo attraverso l'insistenza di qualcuno. I Prerequisiti vengono usati quasi sempre in relazione ai Requisiti di una Storia, mentre le Precondizioni vengono usate spesso sia in relazione ai Requisiti che all'Obiettivo stesso.

Collegamenti

Fonti


  1. Phillips M.A., Huntley C. (2001). Dramatica, A New Theory of Story. (Screenplay Systems Incorporated). Dramatica and the Creative Writer